Scegli la lingua Italiano Inglese Seguici sui social network Seguici su Facebook Seguici su Instagram Seguici su Youtube Izi.travel Tripadvisor Scarica l'app Scarica l'app Scarica l'app Iscriviti alla newsletter Iscriviti alla newsletter

Parco Archeologico - Sorano - La regione dei Tufi



Indirizzo

P.zza del Municipio n. 15 - Sorano

Il museo

Il Parco “Città del Tufo”, nel comprensorio del comune di Sorano, offre al visitatore la possibilità di interagire con un paesaggio rimasto praticamente intatto caratterizzato dalle forme pittoresche dei rilievi tufacei divisi da profondi valloni ricchi di vegetazione. Il Parco comprende la necropoli etrusca di Sovana e gli insediamenti rupestri di San Rocco e di Vitozza. Per quanto riguarda la fase etrusca, il centro più importante è Sovana. Tipiche sono le necropoli con tombe rupestri monumentali tra le quali si ricordano l’Ildebranda (che deve il nome a Ildebrando, papa Gregorio VII, nato a Sovana), le tombe Pola, del Tifone, della Sirena, le numerose tombe a semidado e ultima in ordine di scoperta la tomba dei Demoni alati.

Bookshop

Accessibilità diversamente abili

Non accessibile

Orario

Apertura nei fine settimana del mese di marzo con orario 10-18; 29 marzo - 6 ottobre tutti i giorni con orario continuato 10-19; 7 ottobre - 3 novembre tutti i giorni con orario continuato 10-18; nei fine settimana del mese di novembregennaio e febbraio (sabato e domenica), per il ponte dell’Immacolata Concezione e dal 26 dicembre al 6 gennaio compresi con orario continuato 10-17. Nei giorni di chiusura sono possibili aperture solo su prenotazione.

Prezzo

Necropoli etrusca € 5,00; Cumulativo del Parco (compresa la Fortezza Orsini di Sorano e il Museo di San mamiliano - Polo Museale di Sovana) € 8,00; per i gruppi superiori a 25 pax e per le scolaresche i biglietti sono ridotti del 50%

Contatti

Direttore: Lara Arcangeli
Info e prenotazioni: 0564-633023    0564-614074 0564-633099
Email: info@leviecave.it
Web: www.leviecave.it

Mappa


Photogallery





scarica la versione pdf scarica la versione pdf

« indietro